l'Oracolo: n. 078


Fonte: Lu. 6,32


Vangelo

Se amate quelli che vi amano, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. E se fate del bene a coloro che vi fanno del bene, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. E se prestate a coloro da cui sperate ricevere, che merito ne avrete? Anche i peccatori concedono prestiti ai peccatori per riceverne altrettanto. Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e il vostro premio sarà grande e sarete figli dell'Altissimo; perché egli è benevolo verso gl’ingrati e i malvagi. Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro”.


Commento

Evidentemente un assennato richiamo ci servirebbe più spesso, ma noi siamo davvero capaci d’accettarlo? Viviamo, a volte, momenti di spropositata intolleranza e di eccessiva rigidità, ma al di là dei fatti contingenti, sarebbe fondamentale rimetterci in sintonia con il senso della misura ed essere meno ingenerosi verso tutto e verso tutti. Non basta: le ragioni che adduciamo con noi stessi per sentirci “eroici” sono spesso del tutto pretestuose. Quante volte, infatti, propagandiamo come grandi sacrifici cose che costano in realtà ben poco sforzo?


Quindi oggi...

non renderà affatto quello che speriamo il far cadere dall’alto il nostro inesistente “eroismo”: anzi, non ci crederà proprio nessuno. Meglio, allora, mostrarsi naturali, sereni e spontanei proprio nel fare le inevitabili, ovvie cose di cui tendiamo troppo spesso a lamentarci.


Citazione

Ci sono assai meno ingrati di quanto si creda, perché ci sono assai meno generosi di quanto si pensi.
Charles de Saint Evremond


TORNA ALLA SCELTA
© Copyright 2016 - VoVeVi - Voce del Verbo Vivere
Tutti i diritti su testi, materiali e contenuti sono riservati. Privacy Policy
Torna su