l'Oracolo: n. 350


Fonte: Lu. 24,4


Vangelo

Mentre erano ancora incerte, ecco due uomini apparire vicino a loro in vesti sfolgoranti. Essendosi le donne impaurite e avendo chinato il volto a terra, essi dissero loro: “Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risuscitato. Ricordatevi come vi parlò quando era ancora in Galilea, dicendo che bisognava che il Figlio dell’uomo fosse consegnato in mano ai peccatori, che fosse crocifisso e risuscitasse il terzo giorno.


Commento

E’ normale provare un istante di sgomento di fronte a un fatto che ci pare del tutto estraneo o addirittura fuori dalla nostra portata di comprensione. In realtà, quello che d’insolito o di spropositato accade, ad un attento esame può spesso rivelarsi assai poco sorprendente: perché non considerare che, forse, avevamo solo omesso di memorizzarlo quando ci fu preannunciato, oppure che ne avevamo semplicemente frainteso il senso?


Quindi oggi...

essere e mostrarsi stupefatti d’un accadimento che solo a noi pare così improbabile, nella migliore delle ipotesi ci tirerà addosso qualche indulgente sorriso canzonatorio. L’alternativa meno pietosa sarà quella di subire il fatidico, indisponente “te lo avevo detto…”


Citazione

Parlare: ecco la via più sicura per fraintendere, per rendere tutto piatto e insulso.
Hermann Hesse


TORNA ALLA SCELTA
© Copyright 2016 - VoVeVi - Voce del Verbo Vivere
Tutti i diritti su testi, materiali e contenuti sono riservati. Privacy Policy
Torna su